Terdoppio

Discesa del Terdoppio da Garlasco a Zinasco in #canoa #canadese. Era da un po’ di tempo che volevo percorrere un pezzo del Terdoppio, anzi vorrei percorrerlo tutto fino al Po. Il Terdoppio è un torrente che scorre tra Piemonte e Lombardia. Nel medioevo per scopi irrigui fu deviato creando un’interruzione a metà del suo corso. Creando il Terdoppio Novarese e il Terdoppio Lomellino.

Terdoppio Novarese

Nasce dalle colline novaresi vicino Agrate Conturbia e Divignano. Scorre parallelo al torrente Agogna ad ovest nella valle del Ticino. Tra i comuni di Trecate e Sozzago si immette nella roggia Cerana.
Prima di arrivare a Cerano si divide in due canali più piccoli: uno alimenta la roggia Mora che bagna le campagne di Vigevano, l’altro continua verso il Ticino irrigando le campagne di Cerano. Con un percorso di circa 50 km dalla sorgente.

Terdoppio Lomellino

Si forma a Sozzago da rogge e risorgive prendendo il nome di torrente Refreddo. All’altezza di Gravellona Lomellina cambia il nome in Terdoppio. Attraversa tutta la Lomellina fino a Zinasco per confluire nel Po, toccando i comuni di Vigevano, Gambolò, Tromello, Garlasco, Dorno e Zinasco, l’unico attraversato è Tromello. Con un percorso di circa 40 km.

Aspetti naturalistici

Il Terdoppio Lomellino a valle della chiusa di Battera (Garlasco) è uno dei migliori esempi di morfologia fluviale a meandri della Pianura padana. Il corso d’acqua forma una successione di meandri, con aspetti di erosione e deposizione dei sedimenti di rilevante valore naturalistico. Notevole è l’interesse faunistico, per l’importanza che il corso d’acqua ha nel mantenimento di popolazioni rilevanti di specie di libellule rare, che qui non subiscono gli effetti negativi delle asciutte che si verificano nel reticolo dei canali d’irrigazione. È un ottimo corridoio biologico. L’acqua è torbida non solo per l’inquinamento, ma anche per il fondale sabbioso/melmoso.
Questo torrente ha la caratteristica di ricevere acqua da molte risorgive, i pescatori lo consideravano un torrente d’acqua pregiata. Ospitava, anguille, lucci, trote, carpe, tinche, cavedani, vaironi.

Impressioni

Il tratto che abbiamo percorso paesaggisticamente è il più bello, sono circa 18 km senza interruzioni, in alcuni tratti si vede un sentiero che lo costeggia. Il periodo invernale non è il migliore, per circa metà percorso ci ha accompagnato una lieve pioggerella. Partenza da Garlasco alla chiusa/travacca di Battera che verrà sostituita da una minicentrale elettrica, i lavori sono cominciati, dovrebbero fare una risalita per i pesci. Cosa dire, le acque sono inquinate dalle coltivazioni intensive, dagli scarichi abusivi. C’è molta immondizia galleggiante (bottiglie ecc.), sulle sponde si trova un po’ di tutto. L’uomo utilizza i corsi d’acqua come delle discariche, dimenticandosi che queste acque inquinate vengono usate per irrigare i campi che producono cibo per noi e per gli animali che mangiamo.
Probabilmente lo ripercorremo in primavera.

Dettagli

Aggiornato al 08/02/2015
Lunghezza Circa 18 km
Difficoltà Livello I, facile
Qualità dell’acqua Discreta, nonostante l’inquinamento
Tempo previsto circa 6 ore con sosta pranzo
Periodo migliore Primavera
Imbarcazioni Canadesi, kayak

Partecipanti: Sigfrido Rapoli e Livio Bernasconi.
Canoe: Prospector Venture e Pocket Canyon Esquif.

Alcune foto

  • torrente terdoppio - percorsi fiume
  • torrente terdoppio - percorsi fiume
  • torrente terdoppio - percorsi fiume
  • torrente terdoppio - percorsi fiume
  • torrente terdoppio - percorsi fiume
  • torrente terdoppio - percorsi fiume
  • torrente terdoppio - percorsi fiume
  • torrente terdoppio - percorsi fiume

Percorso

Descrizione
Imbarco. Comune di Garlasco.
Travacca Battera. Stanno costruendo una minicentrale elettrica.
Sbarco a Zinasco.
Sbarramento a Zinasco.

Nessuna risposta a "Terdoppio"


    Hai qualcosa da dire?

    Si possono usare alcuni comandi html